AREE ARTIGIANE: DOPO CASI DEGRADO BATTILANA, CNA L [..]

#porteaperteallapolitica: dopo i casi ripetuti di degrado ed abbandono delle aree artigianali di Battilana con tanto di post e polemiche, Cna lancia una nuova iniziativa per denunciare ma anche informare i consiglieri comunali del Comune di Carrara sullo stato dei polmoni economici della città. Non c’è solo la nuova aree di Battilana, ostaggio di vandali e ladri, al centro delle preoccupazioni di Cna. Era stato il direttore, Paolo Ciotti attraverso uno sfogo social corredato da documentazione fotografica a puntare i riflettori sullo stato di incuria del parcheggio antistante la sede provinciale lungo via Galileo Galilei. La pulizia del parcheggio sarebbe di competenza comunale. La sede si trova proprio all’ingresso del comparto di Battilana dove sono insediate una decina di aziende. All’indomani del post il parcheggio era stato pulito di prima mattina. E subito era arrivata, nuovamente, la replica via social: “Ci spiace avere usato un metodo polemico che non ci appartiene, ma è sempre la chiave costruttiva di quello che sosteniamo che ci spinge a tutelare le intere aree produttive del territorio. – ha scritto ancora il direttore di Cna - Queste sono zone che, oltre a produrre in senso stretto, vengono vissute quotidianamente da numerose persone e famiglie ed è giusto che siano tenute e mantenute con decoro e con la compartecipazione di tutti. Vorremmo avere più dialogo e chiudere dei protocolli d’intesa con gli Enti preposti e le aziende dei vari insediamenti produttivi, proprio per eliminare quella differenza discriminante tra zona produttiva e non produttiva. Le aziende sono pronte a fare la loro parte”.

Nasce da qui l’iniziativa #portaaperteallapolitica: “in campagna elettorale – prosegue Ciotti – abbiamo raccolto molti impegni da parte dei candidati per tutelare, conservare e potenziare le nostre aree artigianali che sono l’habitat in cui vivono aziende e lavoratori ma che esprimono anche il livello del senso civico della comunità. Per questa ragione abbiamo deciso di invitare nuovamente i consiglieri comunali eletti a visitare le aree artigianali: partiremo con l’area di Battilana per proseguire con le altre aree. E’ giusto che chi è stato chiamato ad amministrare il nostro territorio mantenga quegli impegni e si renda conto dello stato in cui le nostre aree vivono. Noi siamo pronti a fare, come sempre, la nostra parte. Non bastano più le belle intenzioni. Ora servono i fatti”. Nei prossimi giorni Cna formalizzerà l’invito comunicando anche data ed orario dell’iniziativa.