Carrara: le tre priorità di Cna sul tavolo del neo [..]

Più decoro, lotta al degrado, sicurezza e vivibilità ma anche sinergie tra enti e privati per una città finalmente all’altezza delle sue ambizioni che sappia valorizzare commercio e cultura. Sono queste, in estrema sintesi, i concetti ribaditi da Cna al neo assessore al commercio, partecipazione, mobilità e trasporto del Comune di Carrara, Daniele Del Nero in occasione di un incontro con il coordinatore sindacale della principale associazione degli artigiani, Giorgio Favullo e il referente per le relazioni istituzionali, Gino Angelo Lattanzi. Sul tavolo tre punti che Cna ha valutato “irrinunciabili” al fine di ridare alla città, e particolare al suo centro storico, un’immagine migliore. Obiettivi che per Cna si possono raggiungere solo attraverso “una maggiore collaborazione tra gli apparati del Comune (Polizia Municipale, ufficio strade, Nausicaa S.p.A, etc.). “L’incontro è stato molto positivo. I nostri suggerimenti vanno nella direzione di portare un contributo da osservatori ma anche da protagonisti di questo territorio. La città può e deve fare un salto di qualità. – spiegano Favullo e Lattanzi – Al neo assessore, e quindi all’amministrazione, abbiamo illustrato una serie di richieste che spaziano dal contrasto al degrado e ad una maggiore cultura del decoro, ad una più puntuale pulizia di strade e alla videosorveglianza per scoraggiare i fenomeni di abbandono e maleducazione sino ad un piano della sosta che contempli una sosta di cortesia di almeno 30 minuti”. Ma vediamo i punti cha Cna ha illustrato. Decoro e contrasto al degrado: ripulitura degli edifici di graffiti e murales, alcuni dei quali in "mostra" da anni, che deturpano le facciate di storici palazzi e non solo. Pulizia e sicurezza: spazzamento delle strade e di tutte le "isole ecologiche" e posizionamento delle delle telecamere per scoraggiare il fenomeno degli abbandoni dei rifiuti e ingombranti,  e della non corretta raccolta differenziata per avvicinare l’’obiettivo comune di una tassa differenziata e più equa. Per Cna “la videosorveglianza è anche necessaria per garantire più ampi margini di sicurezza ai cittadini su tutto il territorio comunale sia per prevenire i noti disordini della movida giovanile e vari episodi di vandalismo”. Infine la sosta: provvedere quanto prima ad un nuovo piano della sosta delle auto prevedendo una sosta di cortesia gratuita di 30 minuti adattando il più possibile gli "stalli" di parcheggio attorno al centro storico”. “Come associazione – hanno concluso Favullo e Lattanzi – crediamo inoltre che sia necessaria una maggiore comunicabilità e relazionalità tra la Pubblica Amministrazione Comunale i cittadini e le Associazioni della rappresentanza imprenditoriale per cercare di accelerare il tanto agognato rilancio della città”.