CARRARA: PESA DI MISEGLIA, INCONTRO CON VICESINDACO [..]

Disagi e disservizi alla Pesa di Miseglia. Incontro chiarificatore tra Cna Fita e Confartigianato Trasporti ed il vicesindaco Martinelli. Autotrasportatori ed amministrazione comunale hanno affrontato i delicati, e purtroppo ricorrenti, problemi che da diversi mesi si protraggono all’impianto di pesatura comunale di Miseglia bassa; “malfunzionamenti” che stanno causando ripercussioni negative alle aziende di autotrasporto locale sotto il profilo della produttività e del congestionamento del traffico veicolare in quella zona.  L’ultimo episodio in ordine temporale, che ha fatto scattare le nuove proteste ed i malumori da parte degli autotrasportatori, si è verificato lo scorso martedì quando l’accesso all’impianto è stato completamente inibito ai veicoli pesanti a causa di un problema di salute che ha interessato un addetto. Per oltre oltre un’ora tutta la filiera, dal monte al piano, è stata paralizzata. Gli autotrasportatori hanno dovuto ingoiarsi un altro boccone amaro: perdita di tempo, diminuzione di viaggi effettuati quindi minore produttività. Ma sono stati diversi gli episodi che hanno danneggiato l’attività a causa della ridotta operatività dell’impianto di pesatura: delle 4 pese presenti negli ultimi mesi ne stanno funzionando spesso solo 2, a volte anche una sola).   “L’incontro – spiega Fita Cna - è stato utile per confrontarsi in maniera diretta con l’amministrazione che ha garantito tutto il suo impegno per impedire che qualsiasi tipo di problema che potrebbe nuovamente investire il personale sia gestito in modo tale da non intaccare il normale funzionamento dell’impianto; apprezzabile sotto questo profilo l’intenzione di potenziare le risorse umane assegnate a questo servizio con profili preparati. Al contempo ci è stato confermato che il comune ha richiesto alle società che gestiscono la manutenzione delle pese di porre in essere tutti gli interventi del caso per risolvere i vari problemi che si troppo spesso si sono verificati, in primis quello della stampa delle ricevute di pesatura”.  L’occasione dell’incontro è stato utile anche per sottoporre al vicesindaco tutta una serie di problemi noti che investono l’autotrasporto locale e che già diverse volte sono stati evidenziati dall’associazione sulla stampa a fianco dei possibili interventi per cercare di risolverli o almeno mitigarli. Tra queste criticità ci sono la presenza di polveri nelle gallerie della strada dei marmi, i danni che l’impianto di lavaggio provoca dei veicoli pesanti ed il grave stato in cui verte il manto stradale lungo tutta la viabilità al monte e nella Strada dei marmi. “Per quel che concerne quest’ultimo aspetto – prosegue Fita Cna - abbiamo evidenziato l’urgente necessità di interventi di scarificazione ed asfaltatura della zona antistante l’impianto di pesatura e della galleria del Tarnone; per queste zone la priorità di intervento è alta in quanto i veicoli che vi transitano stanno riportando gravi danni a partire dalle balestre a causa delle profonde e grandi buche ivi presenti”. Fita Cna continuerà a tenere alta l’attenzione: “ci auguriamo – conclude la principale associazione degli autotrasportatori - che quello di ieri sia stato il primo di una serie di incontri che porti ad un confronto serio e continuo tra il mondo dell’autotrasporto ed amministrazione per garantire migliori e più sicure condizioni di lavoro a tutte le imprese del comparto ed ai loro addetti, anche perché purtroppo per quasi tutta la mattinata odierna le pese hanno funzionato ancora a singhiozzo, creando lunghe code e disagi agli autotrasportatori, probabilmente anche perché è in corso un intervento di manutenzione su una delle posizioni”.