FOTOGRAFIA: CONTEST “FATTO IN TOSCANA”, I FOTOGRAFI [..]

12 aziende artigiane della provincia di Massa Carrara promuoveranno i loro prodotti ed il territorio attraverso fotografie uniche ed irripetibili. Sarà possibile grazie agli scatti dei fotografi professionisti che hanno partecipato al contest “Fatto in Toscana”, il primo in assoluto, promosso da Cna che ha l’obiettivo da un lato di far conoscere alla platea di imprese del territorio i tanti e bravi fotografi professionisti che operano sul campo anche alla luce della crescente necessità di presentarsi al mercato nella maniera giusta attraverso social, blog aziendali, newsletter, sito ed altri supporti digitali e dall’altro di promuovere le peculiarità artigianali e tradizionali apuo-lunigianesi. All’invito della principale associazione degli artigiani hanno risposto fotografi e tante aziende che si ritroveranno mercoledì 29 luglio, alle ore 17.30 presso la sede Anfass di Carrara (via Castellaro, 1 località Anderlino) per la selezione e la proclamazione dei vincitori. “La risposta al contest – ammette Paolo Bedini, Presidente Cna Massa Carrara – è stata incoraggiante. Quella delle imprese è stata addirittura superiore alle aspettative. L’iniziativa parte dalla nostra esigenza di promuovere la fotografia professionale e valorizzare le imprese. Nel mondo di oggi si comunica sempre più per immagini e queste immagini devono saper raccontare e proporre una filosofia, un servizio, un prodotto in maniera adeguata rispetto al target di interesse. Questo è un settore dove c’è molta improvvisazione ma anche molta competizione. Noi vogliamo far emergere la professionalità di questo mestiere, la qualità della fotografia e la qualità delle imprese”. Dodici le imprese che si sono trasformare in veri e propri set naturali. Sono ARC edil dei F.lli Cappè Srl, Franco Spagnoli, Devoti 3D snc, Basteri & Coppelli snc, Bernacca Imballagi srl, Marmo Canaloni srl, Arwed Harms, La Gavarina D’Oro, Lardo di Colonnata di Giannarelli srl, Tomà Rita, Pedrelli Marmi snc, AD La Falegnameria srl. “Sono rappresentate – spiega ancora Bedini – alcune delle principali filiere e prodotti del territorio. Penso alla filiera del marmo, al lardo per l’area di costa, ai prodotti e alle lavorazioni tipici della Lunigiana come la farina di castagne ed i panigacci, ma c’è anche il liutaio, l’edilizia e una falegnameria. Una grande varietà per raccontare la nostra provincia attraverso la fotografia”. I fotografi che hanno partecipato al contest (Stefano Cerrata, Paolo Maggiani, Lara Mignani e Paola Tazzini) hanno collaborato, in questi mesi, con le 12 aziende che hanno partecipato al Contest. Da questo percorso sono stati prodotti dieci scatti per ogni azienda. “Il concorso – conclude Bedini – è anche un’opportunità da parte dei fotografi professionisti per avvicinarsi alle piccole imprese del territorio che hanno sempre più necessità di proporsi al mercato, con i loro prodotti, con strumenti ed immagini capaci di sostenerle sul mercato e dall’altro un’opportunità per le imprese di valorizzarsi”.