ZIA: DAL SIN AL SITO DI INTERESSE REGIONALE, NUOVE [..]

Con l’emanazione del decreto legge 22 giugno 2012 n. 83 (Misure urgenti per la crescita del Paese. L. 134/2012), convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1,della legge 7 agosto 2012, n. 134, ed in particolare l'articolo 36 bis, comma 3, è stato stabilito che "su richiesta della Regione interessata, con decreto del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, sentiti gli enti locali interessati, può essere ridefinito il perimetro dei siti di interesse nazionale, fermo restando che rimangono di competenza regionale le necessarie operazioni di verifica ed eventuale bonifica della porzione di siti che, all'esito di tale ridefinizione, esuli dal sito di interesse nazionale".

Successivamente la Regione Toscana si è attivata e, dopo consultazioni con gli Enti Locali, con deliberazione n. 296 del 22 aprile 2013, ha approvato la "Proposta di riperimetrazione dei Siti di Bonifica di Interesse Nazionale (SIN) di Massa e Carrara, di Livorno e di Piombino ai sensi dell`art. 36 bis comma 3 della L. 134 del 7 agosto 2012".

Per illustrare ai titolari delle aree interessate le nuove procedure tecnico-amministrative, sia a chi ha già procedure in corso sia a chi deve ancora avviare l’iter per la restituzione delle aree agli usi legittimi, Confapi, Confartigianato, Confindustria, CNA e Legacoop di Massa Carrara hanno organizzato un seminario tecnico per venerdì 16 maggio alle ore 16:00 presso la Sala Rossa della Camera di Commercio di Carrara
Via VII Luglio, 14 - Carrara.