GREEN PASS-VERIFICA DEL CERTIFICATO VERDE E GESTION [..]

Facendo seguito alla precedente comunicazione, si ricorda che in base all’art. 3, D.L. n. 105/2021, da domani 6 agosto 2021, sarà obbligatorio esibire il Certificato Verde (Green Pass) per accedere alle seguenti attività:

- Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso;
- Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive;
- Musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
- Piscine, centri natatori, palestre, sporto di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
- Sagre, fiere, convegni o congressi;
- Centri termali, parchi tematici e di divertimento;
- Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
- Attività di sale gioco, sale scommesse, bingo e casinò;
- Concorsi pubblici.

La verifica delle certificazioni verdi è effettuata mediante la lettura di un QR code utilizzando ESCLUSIVAMENTE l’applicazione gratuita messa a disposizione dal Ministero della Salute “VerificaC19”, che consente di controllare la validità e l’autenticità della certificazione e di conoscere le generalità dell’intestatario senza rendere visibili le informazioni che ne hanno determinato l’emissione.

L’App “VerificaC19” , funzionante anche in modalità OFFLINE, NON memorizza alcun dato sul dispositivo del soggetto verificatore.

Alla verifica del certificato verde tramite l’applicazione ufficiale, sono deputati oltre ai pubblici ufficiali, al personale addetto ai servizi di controllo, anche i soggetti titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi (quali ad es. RISTORANTI e BAR), i proprietari o i legittimi detentori di luoghi o locali presso cui si svolgono gli eventi, NONCHE’ I LORO DELEGATI (quali ad esempio dipendenti o collaboratori).

Questi ultimi, in base al c. 3 dell’art. 13 del DPCM del 17/06/2021, DOVRANNO ESSERE DELEGATI CON ATTO FORMALE RECANTE LE NESSARIE ISTRUZIONI SULL’ESERCIZIO DELL’ATTIVITA’ DI VERIFICA (come da modello di delega allegato).

Il dipendente abilitato alla verifica del certificato verde dovrà essere delegato PRIMA dell’inizio dell’attività di accertamento e dovrà essere istruito sul fatto che non potrà raccogliere alcun dato del cliente né conservarne i dati identificativi.

Si evidenzia, infine, che in base al c. 4 del DPCM del 17/06/2021 i soggetti verificatori sono autorizzati a chiedere l’esibizione di un documento di identità al fine di verificare le generalità del cliente / portatore del certificato verde (Green Pass).

Si allega il vademecum per l’utilizzo dell’App. ufficiale “VerificaC19” che occorrerà scaricare su un dispositivo mobile.

Gli uffici della CNA restano a disposizione per ogni ulteriore informazione e/o chiarimento in merito.