Lotteria degli Scontrini

Lotteria degli Scontrini - News on line
Il 1° gennaio 2021 entreranno in vigore e diventeranno obbligatori la Lotteria degli Scontrini e l’Invio Telematico dei corrispettivi giornalieri.

Queste due importanti novità implicano il necessario adeguamento di tutti i Registratori Telematici attualmente in uso alla versione 10 (servizio da richiedere al proprio fornitore), oppure la loro sostituzione con nuovi modelli idonei.

La prima novità, la Lotteria degli scontrini: a partire dal 1° dicembre 2020, tramite il portale https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/portale/, i consumatori potranno ottenere i Codici Lotteria associati in modo univoco al proprio Codice Fiscale, che potranno utilizzare per partecipare alla Lotteria, comunicandoli agli esercenti che dovranno inserirli nei documenti commerciali di vendita.

Poiché il Codice Lotteria si compone di 8 caratteri alfanumerici con distinzione tra lettere maiuscole e minuscole, la digitazione manuale non sarà il metodo migliore di acquisizione, un problema specialmente nelle fasce orarie di maggiore afflusso e soprattutto in epoca Covid-19, con i protocolli che richiedono di limitare al massimo la permanenza della clientela nei locali.

Per agevolare il processo, i Codici Lotteria verranno attribuiti anche in forma di codice a barre, stampabile su supporto cartaceo e visualizzabile sullo schermo dello smartphone. Ciò dà all’esercente la possibilità di “leggere” il codice con idonei lettori di barcode, da collegare al Registratore Telematico.

Peraltro, va ricordato che anche l’esercente partecipa alle estrazioni della Lotteria degli Scontrini e ha quindi possibilità di ricevere premi in denaro.

La seconda novità, Invio Telematico dei corrispettivi giornalieri: in caso di mancato adempimento, a partire dal 01 gennaio 2021, verranno applicate le sanzioni previste dalla norma.

Ricordiamo inoltre che, in caso di malfunzionamento o rottura del registratore telematico occorre comunicare entro il giorno successivo, i corrispettivi di fine giornata, e questo per ogni giorno in cui il registratore è fuori uso, per consentire l’invio tempestivo degli stessi all’Agenzia delle Entrate.

I corrispettivi emessi nei giorni in cui il registratore è fuori servizio devono essere annotati nell’apposito registro di mancato funzionamento.

Rendiamo noto che in caso di inadempienza nei tempi sopra descritti non sarà più possibile trasmettere i dati.

Alla luce di quanto sopra si consiglia di rivolgersi al proprio tecnico al fine di adeguarsi alla nuova normativa in tempo utile.