VERIFICA REGOLARITA' IMPRESA AUTOTRASPORTO TRAMITE [..]

Si informa che il Comitato Centrale per l’Albo degli Autotrasportatori prosegue nella verifica della regolarità delle imprese iscritte all’Albo secondo quanto previsto nelle leggi di stabilità 2014 e 2015 ed in base alla conseguente delibera n. 9 del 4 novembre 2016.

A tal proposito è stata predisposta una nuova piattaforma telematica che attiva anche le verifiche relative alle seguenti voci:
1. Concreto svolgimento dell’attività;
2. Congruità tra parco veicolare e numero dei dipendenti;
3. Assicurazione dei veicoli.

Finalità della verifica è quella di arrivare ad una completa pulizia ed aggiornamento dei dati delle imprese iscritte all’albo degli autotrasportatori e per questo, nei prossimi mesi, verrà intensificata tale attività.

La normativa, infatti, assegna all'Albo anche la funzione di verificare l'adeguatezza e la regolarità delle imprese iscritte (concreto svolgimento dell'attività economica, congruità parco veioclare e numero autisti, regolarità copertura assicurativa veicoli) e quella di attivare e gestire il portale internet tramite il quale il committente può verificare la regolarità del vettore (in termini di obblighi retributivi, previdenziali ed assicurativi) a cui si intende affidare il trasporto.

Si ricorda che in base all'art. 248 della Legge 190/2014, dal 1° Gennaio 2015, il COMMITTENTE che non verifica preliminarmente alla conclusione del contratto di trasporto la regolarità retributiva, contributiva ed assicurativa del vettore, RISPONDE PERSONALMENTE DEI SUOI EVENTUALI INSOLUTI e, in caso di CONTRATTO NON SCRITTO, si assume anche gli ONERI relativi ALL’INADEMPIMENTO DEGLI OBBLIGHI FISCALI e alle INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA commesse nell’espletamento del servizio di trasporto eseguito per conto del committente.

Con questa norma, è stata pertanto introdotta una specifica responsabilità solidale del committente da cui si può sollevare VERIFICANDO PRELIMINARMENTE LA REGOLARITÀ DEL VETTORE: un INCENTIVO AD AFFIDARE I TRASPORTI A VETTORI IN REGOLA.

A tal proposito, ricorre l’obbligo di sottolineare che la conseguenza di una eventuale MANCATA REGOLARITÀ (dovuta anche ad anomalie dei requisiti acquisiti dal sistema), potrebbe comportare il MANCATO AFFIDAMENTO DA PARTE DEL COMMITTENTE E LA CONSEGUENTE PERDITA DEL SERVIZIO DA PARTE DELL’IMPRESA DI AUTOTRASPORTO.

Una opportuna verifica della propria posizione (vedi indicazioni dell'Albo allegate), potrebbe inoltre consentire alle imprese di prepararsi adeguatamente ad una istruttoria che lo stesso Comitato Centrale svolgerà a campione e quindi evitare, nel caso in cui l’istruttoria evidenziasse irregolarità, eventuali sanzioni.

Le imprese di autotrasporto (già registrate al portale dell'Albo) sono invitate ad accedere alla sezione “Regolarità imprese” del portale “www.alboautotrasporto.it” al fine di VERIFICARE LA REGOLARITÀ DELLA PROPRIA POSIZIONE OVVERO, ATTIVARSI PER RENDERLA TALE.

Per informazioni contattare Giorgio Favullo.